Associazione Farmacisti
 
Mondo Farmacia

Commissione Scientifica MondoFarmacia

La Commissione Scientifica di Mondo Farmacia ha terminato il suo primo Webinar.

Una lunga riflessione su quanto il Covid, stravolgendo le abitudini di vita dell’intero paese, abbia profondamente inciso sui ritmi diurni e notturni dei nostri pazienti.

Quest’ultimo anno, tra lockdown, smart working e didattica a distanza per i più giovani, ha creato un clima di crescente isolamento tra i pazienti delle nostre Farmacie e la comunità che li circonda, provocando ansia, depressione crescente ed in alcune circostanze manifestazioni di autolesionismo. In Farmacia tutto questo si è tradotto nella richiesta crescente di benzodiazepine, antidepressivi e consigli professionali per poter affrontare la notte, minacciata da continui risvegli notturni e dalla diminuzione della qualità del riposo.

Ogni collega ha sviluppato nei confronti dei “propri pazienti” una strategia comunicativa personale, con consigli sicuramente validi dal punto di vista sia etico che professionale; il problema è che non sempre tali suggerimenti sono accolti con la giusta compliance da coloro a cui tale aiuto era stato proposto.

In questi ultimi decenni, sempre più, ogni individuo si è creato una propria convinzione terapeutica. Se fino a vent’anni fa i non addetti ai lavori si formavano un’idea su come curarsi principalmente dal medico o dal farmacista (nel peggiore dei casi dai suggerimenti della pubblicità), oggi sempre più si “studia” su internet come curarsi e si compra direttamente su Amazon i propri rimedi; poi eventualmente si passa in Farmacia per conferma.

A questo pubblico, per farsi ascoltare è necessario prima capire come è abituato a curarsi, per poter creare quel dialogo che spesso costatiamo essere con un soggetto “autistico”.

Per tale ragione in Covid ed insonnia, anche se siamo partiti dalla fisiologia del sonno, abbiamo voluto centrare il webinar su alcuni sketch di conversazioni tra farmacista e paziente, interpretati da un nostro collega psicologo, che attraverso la sua doppia laurea ha potuto analizzare le dinamiche del dialogo. Poi siamo entrati dentro le diverse tipologie terapeutiche, in modo da avere tutte le frecce al nostro arco nel consiglio. Inutile, infatti, voler consigliare una terapia fitoterapica a chi non la vuole e viceversa, rischiando un insuccesso terapeutico già annunciato.

Ai consigli farmacologici abbiamo poi aggiunti quelli alimentari e di stile di vita, indispensabili per giungere ad un risultato di successo.

Oltre al webinar sul sonno la Commissione Scientifica sta lavorando anche ad un progetto sulle terapie più aggiornate sul Covid, sia in senso vaccinale, sia sulle terapie di contrasto all’ingresso del visus, sia in direzione di un rapido ritorno alla normalità assorbendo le conseguenze dell’infezione da Covid  che, com’è noto possono essere assai fastidiose ed in alcuni casi anche lunghe e importanti, nel periodo post patologia. Abbiamo ritenuto opportuno organizzare questo webinar, di durata piuttosto breve non superiore ai trenta minuti, per mettere a disposizione dei colleghi uno strumento formativo attuale, agile e di rapido utilizzo.  L’iniziativa sarà a disposizione degli associati subito dopo le festività pasquali.